Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CORIOLANUS di Wiliam Shakespeare

Data:

17/12/2021


CORIOLANUS di Wiliam Shakespeare

Un capolavoro di Shakespeare con una grande produzione verrà messo in scena del Teatro Nazionale di Tirana con la regia di Altin Basha e la partecipazione di 80 artisti, attori professionisti e studenti dell’Università delle Arti di Tirana.

Partecipazione italiana con il Maestro della scherma Marco Rubboli - Salad'Arme Achille Marozzosi a Bologna - per la formazione necessaria dei duelli e azioni di scherma della tragedia

Scritta tra il 1607 ed il 1608, Coriolano e' l'ultima tragedia scritta da Shakespeare.

La vicenda del dramma si svolge a Roma in seguito alla cacciata dei re etruschi per mano dei tarquini . A Roma e' in atto una ribellione del popolo , affamato , al quale è stato impedito di usufruire delle scorte di grano. I ribelli hanno individuato come principale responsabile il generale Caio Marzio ,accusato di avere occultato le scorte alimentari. Una delegazione di rivoltosi incontra Agrippa ,che tenta di dissuaderli ,quindi incontra Caio Marzio ,che con arroganza sostiene che i plebei non hanno diritto al grano perchè non hanno combattuto per Roma nell'esercito.

I tribuni della plebe Bruno e Sicinio denunciano Caio Marzio,che comunque deve lasciare Roma per difendere l'esercito romano dall'attacco di quello dei volsci guidato da Tullo Aufidio ,che considera Caio Marzio nemico giurato. Caio Marzio e' il luogotenente del comandante dell'esercito ( Cominio ) . Mentre Cominio è impegnato a combattere contro l'esercito di Aufidio ,Caio Marzio guida le sue truppe nella città di Corioli .

All'inizio l'assedio si rivela sterile ,ma Caio marzio riesce ad aprire una breccia tra le mure della città e conquistarla . Dopo aver conquistato la città torna a combattere al fianco del suo capo (cominio) risultando decisivo ,benchè stremato per la conquista della citta', l'impresa vale a Caio Marzio il soprannome di Coriolano . Una volta a Roma Coriolano ,incoraggiato da sua madre ,si candida per il ruolo di console, vincendo ,grazie all'appoggio del senato. Il popolo ,tuttavia ,non riconosce a Coriolano il suo valore e,anche per via della sua arroganza, gli rimane ostile. Bruto e Sicinio ordiscono una trama per eliminarlo ,aizzando una nuova ribellione popolare per protestare contro la nomina a console di Coriolano.

Coriolano si infuria e offende e disprezza il popolo,arrivando a dire che dare la possibilità ai plebei di avere influenza sui patrizi è come permettere che i corni becchino le aquile, di conseguenza gli stessi Bruto e Sicinio condannano Coriolano per tradimento e ne dispongono l'esilio.

In esilio Coriolano si reca nella capitale di volsci ,offrendosi di condurre l'esercito contro quello romano . Aufidio e i volsci sono ben lieti di accontentarlo e partono per assaltare la citta'. I nobili romani ,terrorizzati dal valore militare di Coriolano , cercano in tutti i modi di dissuaderlo ,ma neppure i suoi principali estimatori ,Cominio e Meneio Agrippa ,riescono a placare la furia di Coriolano. Solo sua madre riesce a far ragionare Coriolano , che firma un trattato di pace tra i volsci e i romani. Un gruppo guidato da Aufidio non accetta di buon grado il trattato di pace ,che considerano un tradimento,e fanno uccidere per questo Coriolano , una volta che questo rientra a volsci.

17-19 dicembre ore 19:00 / 23 – 26 dicembre 2021 ore 19:00

7-9 gennaio 2022 ore 19:00 / 27 - 30 gennaio ore 19:00 / 17 - 20 febbraio 2022

compatibilmente con le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria.

Teatro Nazionale di Tirana

Per i biglietti:

TEL | 04 222 3022 | 068 2000 650

ORARIO | 9:00-13:00 & 16:00-19:00

Posti limitati compatibilmente con le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria.

 

Info: https://www.facebook.com/officialTeatriKombetar 

 

Informazioni

Data: Da Ven 17 Dic 2021 a Dom 20 Feb 2022

Orario: Dalle 19:00 alle 20:30

Organizzato da : Teatro Nazionale di Tirana

In collaborazione con : IIC di Tirana

Ingresso : A pagamento

Massimo numero di partecipanti raggiunto


Luogo:

ArTurbina - Teatro Nazionale di Tirana

1195