Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

DURAZZO | Umbra Lucis Ensemble alla XIV edizione di Chamber Fest

Data:

14/07/2019


DURAZZO | Umbra Lucis Ensemble alla XIV edizione di Chamber Fest

Umbra Lucis Ensemble

Naoka Ohbayashi , voce

Fabrizio Lepri, viola da gamba

Stefano Lorenzetti, clavicembalo

http://www.umbralucis.it/

Stefano Lorenzetti ha studiato organo e clavicembalo con Kenneth Gilbert e ha conseguito il dottorato in storia e civiltà presso l'Istituto universitario europeo di Firenze. La sua duplice vocazione di musicista e musicologo lo porta a esplorare pratiche dimenticate, sperimentate in numerose registrazioni dedicate a compositori italiani del Rinascimento che hanno trovato il favore della critica internazionale. Ha tenuto concerti e conferenze in tutta Europa e negli Stati Uniti, in particolare presso l'Academia Chigiana di Siena, la Scuola Normale Superiore di Pisa, l'Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, il Centre d'Etudes de la Supérieures Renaissances a Tours, all'Università della California, etc. Attualmente è professore di Storia della musica al Conservatorio di musica di Vicenza, e insegna clavicembalo ai Master Internazionali di Chiusi della Verna.

Fabrizio Lepri dopo aver completato lo studio degli strumenti ad arco classici, viola da gamba e pratica esecutiva su strumenti storici presso il Royal Conservatory di Bruxelles, ha frequentato corsi di perfezionamento con Wieland Kuijken, Gustav Leonhardt, Philippe Herreweghe, Bartold Kuijken, Anner Bylsma, Jos Van Immerseel, Andreas Staier e Paul Van Nevel. Alla fine dei suoi studi accademici, ha ricevuto il master in viola da gamba e, il corrispondente diploma accademico italiano con il massimo dei voti. Svolge un'intensa attività concertistica in molti paesi europei: Germania, Francia, Svizzera, Belgio, Olanda, Russia, ecc., e in prestigiose sale da concerto come l'International Centre of Culture di Bruxelles, il Neus Theater di Monaco di Baviera , Palazzo Sheremetev a San Pietroburgo, Palazzo Roerich a Mosca, l'Accademia Belga di Roma, l'Accademia Bartolomeo Cristofori di Firenze, ecc. , collaborando con diversi musicisti e ensemble: Erik Van Nevel, Rene Van Lake, Marco Ferrari, Andrea Damiani, Sigrun Ricter, Cappilla Flammenca, Salon des Musiques, Partibus Orientis, ecc. Ha registrato per radio RAI Radio 3, RTBF 2, Bayrischer Rundfunk 4 Klassik diversi CD come solista per Discovery Label e GAM UT. Insegna Viola da Gamba presso il Conservatorio di Perugia e musica barocca al Master internazionale di Chiusi della Verna.

Naoka Ohbayashi - Nata a Hiroshima, si diploma in canto all'Accademia di Musica Musashino di Tokyo, studiando repertorio barocco, lirico e moderno. Nel 2014 ha interpretato Zerlina nel Don Giovanni di W.A.Mozart nella messa in scena del'Accademia. Ha cantato regolarmente dal 2012 al 2015 con il coro Tokyo Cantat diretto da Edwin Ortner (Arnold Schoenberg Choir), partecipando inoltre come corista al “Jeanne d'Arc au bûcher” di Arthur Honegger per il Seiji Ozawa Matsumoto Festival (Matsumoto - Nagano) e “Cardillac” di Paul Hindemith al New National Theatre Opera Studio (Tokyo).Dopo aver partecipato ai corsi di perfezionamento con Gemma Bertagnolli a Kusatsu, nel 2016 ha deciso di seguire la sua passione per la musica barocca trasferendosi in Italia per frequentare il Biennio di Canto rinascimentale e barocco presso il Conservatorio "Arrigo Pedrollo" di Vicenza, sempre nella classe di Gemma Bertagnolli. Nel 2017 ha vinto il premio riservato agli studenti del Conservatorio di Vicenza per l'XI Concorso di Musica Antica Fatima Terzo. Ha interpretato il ruolo di Belinda nel “Dido and Aeneas” di H.Purcell, il ruolo di Filidea nella prima rappresentazione moderna di "Zenobia, regina de' Palmireni" di T.Albinoni al teatro Malibran di Venezia.

Programma:

Marin Marais (Parigi 1656 – ivi 1728)

–Le tableau de l'operation de la taille, Chaconne (dal V libro)

Giovanni Bononcini (Modena 1670 – Vienna 1747)

–Amante ozioso (da Il fiore delle eroine)

–E pur le mie rovine (da Il ritorno di Giulio Cesare)

Antonio Caldara (Venezia 1670 – Vienna 1736)

–Cantata V a soprano solo (Ms. Sächsische Landesbibliothek, Dresden (D-Dl): Mus.2170-I-1.)

*****

Georg Friedrich Händel (Halle 1685 – Londra 1759)

–Passacaglia (dalla Suite in sol min. HWV 432)

Johann Sebastian Bach (Eisenach 1685 – Lipsia 1750)

­–Seufzer, Tränen (dalla Cantata BWV 21)

Georg Friedrich Händel

–Venga il tempo (da Il trionfo del tempo e del disinganno HWV 46a)

–Mi palpita il cor HVW 132c

Informazioni

Data: Dom 14 Lug 2019

Orario: Dalle 19:30 alle 21:00

Organizzato da : Chamber Fest di Durazzo

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura a Tirana

Ingresso : Libero


Luogo:

Museo Archeologico – Durazzo

956